NEWS

Tempo di vacanze

E' l'occasione giusta per Ricominciare ad assaporare il lento andamento delle cose

E' tempo di vacanze e di preparativi per affrontare con serenità un periodo di meritato riposo. Il caldo, talora soffocante, invita a spogliarsi esponendo così la pelle a numerosi agenti esterni che possono danneggiarla: dal sole agli insetti, dalle meduse alle erbe urticanti, dalle micosi alle infezioni batteriche. Ecco allora che nel preparare i bagagli è necessario trovare un po' di spazio per alcuni farmaci di pronto intervento dermatologico. Innanzitutto non scordate una adeguata protezione solare, preferendo i prodotti che contengono schermi fisici e non chimici (per il minor rischio di allergie). Ricordate che i raggi solari colpiscono la pelle anche con il cielo nuvoloso o sotto l'ombrellone; è utile perciò applicare periodicamente la protezione solare e proseguire anche quando è comparsa l'abbronzatura. Infatti la cute "memorizza" tutti i danni ricevuti, restituendoli poi a distanza di tempo sottoforma di macchie, rughe e tumori della pelle. In caso di eritema solare o di pinzature di insetto potete applicare delle creme costisoniche, preferendo le molecole di ultima generazione che a parità di efficacia consentono monosomministrazioni e assenza di effetti collaterali. In presenza di prurito è meglio assumere degli antistaminici per via sistemica evitando invece di applicarli sottoforma di pomate. Infatti talora contengono sostanze chimiche fotosensibilizzanti che, potenziando l'azione dei raggi ultravioletti, possono provocare arrossamenti, ustioni o pigmentazioni. Non scordatevi una crema antibiotica da applicare in caso di abrasioni o ferite cutanee che, se trascurate, possono scatenare forme cliniche particolarmente aggressive (impetigine contagiosa). Anche in questo caso è bene scegliere molecole non fotosensibilizzanti ed ad alto spettro di azione (acido fusidico, muporicina, gentamicina). In caso di ustioni lievi e localizzate (I grado) è utile applicare delle creme a contenuto misto antibiotico e cortisonico, ma in presenza di ustioni di II grado (comparsa di vesciche e bolle) è meglio rivolgersi ad uno specialista, perché spesso sono necessarie cure adeguate. La pelle è un organo visibile ma di difficile interpretazione perciò in caso di dubbio è sempre meglio consultare il dermatologo di fiducia; eviteremo così di scambiare un eczema per una micosi od una infezione batterica per una semplice irritazione. Infatti l'uso improprio di prodotti locali può aggravare il quadro clinico, rendendo poi difficile una corretta diagnosi specialistica. Infine insieme ai farmaci non scordiamo di mettere nella valigia un po' di tempo libero da ogni condizionamento e pressione. Le vacanze possono essere l'occasione giusta per rimettere "ordine " nella propria esistenza così da riassaporare il valore della vita e del tempo ricominciando, ad esempio, a gustare la bellezza presente nelle opere della natura e dell'uomo. Anche dal balcone di casa si può alzare lo sguardo verso il cielo e rimanere stupiti davanti ad un tramonto, che è bello perfino fra le antenne della televisione. Contrariamente a quanto crediamo scopriremo di avere tempo a disposizione anche per compiere un atto gentile, per aiutare qualcuno o per fare quella telefonata tante volte rimandata. Senza l'assillo degli impegni quotidiani potremo tornare a parlare e a muoverci lentamente, senza frenesia. Evitiamo di portare in vacanza la televisione ma dedichiamo più tempo a parlare od anche a giocare fra genitori e figli, così da rompere il muro di silenzio che spesso avvolge i rapporti familiari. Spesso si va alla ricerca dei luoghi più affollati e della confusione, quasi si avesse paura del silenzio. Invece quando il silenzio arriva soffermiamoci ad ascoltare la sua voce, cercando di portare con noi quella quiete ovunque andiamo. Numerose ricerche scientifiche stanno ormai confermando l'importanza dell'equilibrio anima-mente-corpo nel determinare la salute della persona. Purtroppo non esiste la pillola miracolosa in grado di mettere "d'accordo" queste tre componenti fondamentali del nostro essere, ma è necessaria una costante e faticosa ricerca "interiore". Ecco allora che le vacanze estive possono diventare il punto di partenza per un cammino nuovo che ci conduca alla meta tanto agognata; quella del benessere psico-fisico e della felicità.
Buone vacanze.

Post recenti