NEWS

Nuovo trattamento Laser per la Psoriasi cronica localizzata

Il Laser ad Eccimeri XTRAC Velocity XL 400

Alcune malattie della pelle si manifestano sopratutto durante l'inverno, per poi migliorare spontaneamente nel corso dell'estate. Le persone che ne sono affette devono combattere lunghe battaglie invernali nel tentativo di contrastarle, in particolare modo se si localizzano in zone visibili. Una patologia cutanea che ha queste caratteristiche è sicuramente la psoriasi, una diffusa malattia il cui termine "psora" (parola greca che significa squama), compare per la prima volta negli scritti di Ippocrate nella seconda metà del V secolo a.C. La psoriasi è una delle malattie cutanee più frequenti ed interessa circa il 2% della popolazione mondiale (oltre 2 milioni di malati in Italia). Può comparire ad ogni età ma spesso insorge tra i 20 e i 30 anni ed interessa in ugual misura uomini e donne. E' una malattia ad andamento cronico-recidivante, cioè chi ne è colpito può sviluppare la patologia per tutta la durata della vita. Clinicamente si caratterizza per la comparsa di chiazze rosse coperte da squame bianche, lucenti, sovrapposte in più strati, che si distaccano in piccoli frammenti se la chiazza viene grattata.  Tutte le parti del corpo possono essere colpite dalla psoriasi però le zone interessate più di frequente sono: i gomiti, le ginocchia, la parte bassa del dorso, il cuoio capelluto, la regione palmare, plantare e le unghie. Uno dei principali fattori che influenzano il decorso della malattia è anche quello emotivo; infatti avendo un decorso cronico e localizzandosi in zone visibili, la psoriasi rappresenta un problema non solo medico ma anche estetico. Le metodiche fin qui impiegate per trattare questa patologia dalle creme a base di cortisone, catrame vegetale e calcipotriolo a quelle contenenti cheratolitici o tazarotene, dalla fototerapia con raggi UVA e UVB alle terapie sistemiche a base di Ciclosporina A, Metrotrexate e Retinoidi, hanno dato risultati alterni. A fronte di una dimostrata efficacia queste terapie sono però impegnative, richiedono lunghi tempi di esecuzione  e talora possono causare effetti collaterali.  Il problema si pone sopratutto per le forme  croniche localizzate nelle sedi classiche (cuoio capelluto, gomiti, ginocchia, etc), che non  rispondono più alle terapie topiche tradizionali e che difficilmente vengono curate con  terapie sistemiche poiché la malattia è poco estesa.  La terapia ideale della psoriasi cronica localizzata dovrebbe evitare e/o ridurre al minimo l'uso di farmaci, garantendo efficacia, rapida regressione delle lesioni, facile e veloce esecuzione, azione mirata sulle chiazze senza coinvolgimento della cute sana e/o di organi interni, sicurezza e assenza di dolore. La continua evoluzione culturale e tecnologica del Laser in medicina ha consentito di venire incontro a queste esigenze terapeutiche, grazie all'avvento del Laser ad Eccimeri. E'stato infatti ideato e costruito il primo Laser ad Eccimeri di uso dermatologico (XTRAC- Excimer Technology for the Affected Cells) approvato dalla FDA per il trattamento della Psoriasi *.  Si tratta di un apparecchio simile ai sistemi usati in oculistica per la correzione della vista, ma a differenza di essi emette la particolare lunghezza d'onda di 308 nm, che è  la banda UVB ideale (per elevata efficacia e sicurezza) per il trattamento della psoriasi. Il raggio di 308 nm generato dal laser ad eccimeri viene rilasciato sottoforma di impulsi di brevissima durata ed altissima intensità, attraverso un sofisticato manipolo che consente di agire solo sulla chiazza psoriasica. La particolare tecnologia del laser permette di rilasciare in pochi secondi l'energia necessaria a correggere le alterazioni biologiche e cellulari che sono alla base della malattia. Questo consente una rapida regressione delle lesioni psoriasiche dopo poche sedute; tutto ciò senza bisogno di applicare creme, assumere farmaci e senza coinvolgere la cute sana circostante le lesioni. I trattamenti sono indolori, ambulatoriali, non richiedono alcuna preparazione, durano pochi minuti  e consentono alle persone di tornare immediatamente alle normali attività lavorative.  Nella maggioranza dei casi si ottiene la completa regressione delle placche dopo una media di 10 sedute distanziate fra loro di tre giorni; l'intera terapia si svolge perciò nell'arco di sole 4-5 settimane. I risultati clinici migliori si ottengono nella psoriasi cronica localizzata, in chiazze stabili, che non interessa più del 20% della superficie corporea.  In particolare il trattamento con laser ad eccimeri si dimostra efficace nella forma che si localizza ai gomiti, alle ginocchia, alla regione palmare e plantare ed al cuoio capelluto **, che viene colpito nel 50% dei casi di psoriasi e che non è mai stato possibile trattare efficacemente se non con terapie farmacologiche. Infatti attraverso l'uso della fibra ottica è possibile agire con sicurezza sulla testa (senza bisogno di tagliare i capelli), rilasciando una quantità di energia sufficiente a far regredire rapidamente squame, croste e anche il prurito. E' evidente che il laser pur riuscendo a correggere le alterazioni biologiche e cellulari della psoriasi, non può arrestare e/o eliminare definitivamente le cause genetiche che sono alla base della malattia. Non si può perciò escludere, a distanza di tempo, una attenuazione dei risultati clinici ottenuti ma l'estrema efficacia clinica, tollerabilità e sicurezza del laser, consentono di effettuare sporadiche sedute  di mantenimento, così da essere sempre liberi dalla malattia. Attualmente il laser ad eccimeri  è presente in Italia solo in pochi centri dermatologici di eccellenza, ma la grande efficacia che sta dimostrando in numerose patologie cutanee (dalla vitiligine alla dermatite atopica sino alla terapia dell'alopecia areata) porterà ad incrementare la presenza di questo innovativo apparecchio, favorendo una sempre maggiore diffusione della Laser Fototerapia  nel nostro paese.

* 308 nm excimer laser treatment of palmoplantar psoriasis: Goldberg DJ, Chwacek J, Hussain M. J.Cosmet Laser Ther. 2011 Apr;13(2):47-9. - The use of the 308 nm excimer laser for the treatment of psoriasis: Hadi SM, Al Quran H, De Sa Earp AP et al. Photomed Lasers Surg. 2010 Oct;29(5):693-5. - Excimer laser for psoriasis: a review of theories regarding enhanced efficacy over traditional UVB phototherapy. Zakarian K, Nguyen A, Letsinger J, Koo J. J Drugs Dermatol. 2007 Aug;6(8):794-8             **       - 308-nm excimer laser in psoriasis vulgaris, scalp psoriasis and palmoplantar psoriasis. Gattu S, Rashid RM, Wu JJ:, J Eur Acad Dermatol Venereol. 2009 Jan;23(1):36-41.     -  Effective treatment of scalp psoriasis using the excimer(308 nm) laser. Morison WL, Atkinson DF, Werthman L.       Photodermatol Photoimmunol Photomed. 2006 Aug;22(4):181-3.  

Post recenti