NEWS

Lo stress ossidativo

Spesso adoperiamo nella vita di tutti i giorni il termine di "stress". Se ne parla in modo generico (perché non esiste una vera definizione) riferendoci a quei fattori ambientali, lavorativi, psico-sociali ed affettivi che, esercitando uno stimolo dannoso sull'organismo, ne provocano una qualche reazione. Ma esiste un particolare tipo di stress, meno conosciuto ma più temibile, che è praticamente presente in ogni momento della nostra giornata e che è responsabile principalmente del nostro invecchiamento. E' lo stress ossidativo una sorta di stress chimico che si identifica con la modificazione del normale equilibrio intracellulare tra sostanze ossidanti (i cosidetti radicali liberi prodotti fisiologicamente durante i processi metabolici), e il sistema di difesa antiossidante che svolge la funzione di neutralizzare queste sostanze. Tutte le forme di vita mantengono un ambiente riducente entro le proprie cellule. Questa condizione è preservata da enzimi (catalasi, superossido dismutasi, glutatione perossidasi) che mantengono uno "stato ridotto" attraverso un costante input di energia metabolica. L'ossigeno che respiriamo viene in massima parte utilizzato dalle cellule per produrre energia, la minima parte viene convertita in prodotti di scarto che sono appunto i radicali liberi (anione superossido, ione idrossilico tanto per citarne alcuni...). Quando questi ultimi vengono prodotti in maniera eccessiva il nostro sistema di difesa antiossidante non è piu' capace di mantenere il proprio impegno per cui queste sostanze finiscono per aggredire le cellule provocando tutta una serie di modificazioni a livello delle membrane cellulari, nei mitocondri e persino nel DNA (il nostro patrimonio genetico). I radicali liberi sono dunque molecole altamente reattive in quanto instabili chimicamente essendo caratterizzati dalla presenza di elettroni spaiati e quindi liberi, pronte a reagire con qualunque struttura molecolare che incontrano per catturare gli elettroni loro mancanti. In altre parole l'ossidazione è semplicemente il processo che combina l'ossigeno con un'altra molecola attraverso un meccanismo in grado di assorbire elettroni.
L'inquinamento ambientale, il fumo di tabacco, l'alimentazione scorretta, l'abuso di bevande alcoliche, esercizio fisico inadeguato, l'obesità, l'ischemia, le infezioni, l'eccessiva esposizione alla luce solare ecc. sono tutte situazioni che causano un danno ("stress ossidativo") attraverso la produzione di radicali liberi che nel corso degli anni si accumulano svolgendo una potente azione ossidante dannosa per tutto l'organismo. Oltre all'invecchiamento lo stress ossidativo pone le basi per numerose malattie (l'aterosclerosi, l'ipertensione, l'infarto e molte malattie degenerativo-sistemiche anche al di fuori della sfera cardiovascolare. Ovviamente per difenderci dovremo allontanarci da tutte quelle situazioni che la favoriscono aderendo ad un tipo di vita quanto più salutare, correggere l'ipertensione ed il diabete se presenti, migliorare la nostra alimentazione (favorire soprattutto il consumo di frutta e verdura normalmente ricche di sostanze antiossidanti come vit. A, vit. C, vit. E, beta-carotene, flavonoidi, aminoacidi). Non esiste una terapia specifica antiossidante ma intanto un buon modo per combattere questa condizione è conoscerla e sopratutto cercare di prevenirla attraverso una corretta educazione alimentare e comportamentale.

Post recenti