NEWS

Come eliminare i primi segni del tempo

Il nuovo Laser non Ablativo Revlite per il fotoringiovanimento cutaneo

Recenti studi hanno evidenziato come la medicina estetica sia sempre più diffusa e esercitata in Italia. La cura del corpo ha acquistato grande importanza ed il consumo di creme o lozioni antirughe così come il ricorso a trattamenti estetici, sono aumentati sia nelle donne che negli uomini. Infatti la cute, organo di confine con il mondo esterno, rappresenta uno dei principali mezzi di comunicazione non verbale. Da qui l'importanza di curare l'aspetto della pelle, soprattutto del volto e delle mani, in modo da trasmettere un messaggio di benessere e bellezza.  Il trattamento dell'invecchiamento cutaneo rappresenta un problema non facile da affrontare, sia per la cosmetologia che per la moderna dermatologia medica e chirurgica. Le metodiche finora utilizzate per contrastare le rughe possono dare risultati estetici variabili, in gran parte legati al grado di invasività della metodica. Infatti si possono ottenere effetti clinici parziali (creme, peeling superficiali) o temporanei (iniezioni di collagene, tossina botulinica, filler) mentre i risultati estetici migliori e più duraturi si raggiungono soltanto con le metodiche invasive. Tale tecniche (peeling profondi, dermoabrasione, laser resurfacing chirurgico, chirurgia plastica) a fronte di una dimostrata efficacia, possono però avere una serie di inconvenienti quali: costi elevati,  possibili rischi operatori e post operatori, impossibilità a condurre per lungo tempo una normale vita di relazione e risultati estetici talora "artificiali". Molte persone vorrebbero attenuare e/o prevenire in modo naturale la comparsa delle prime rughe, senza esporsi ai rischi e alla difficile gestione post operatoria che le metodiche più invasive richiedono. Questo obiettivo, un tempo considerato difficile da raggiungere, si può adesso ottenere grazie allo sviluppo di una nuova terapia antietà: quella del Fotoringiovanimento cutaneo con Laser Non Ablativo.  Il laser non ablativo emette un raggio di luce che attraversa la cute senza ferirla, stimolando in modo selettivo la neoformazione di collagene a livello del derma superficiale (vera "impalcatura" naturale della pelle). La cute così "riattivata" diventa progressivamente più liscia, riacquistando tono e luminosità, mentre le rughe più sottili si attenuano e i pori si riducono di dimensione; il tutto senza rischi di effetti collaterali, anestesie e/o periodi di ricovero. Fra i vari laser non ablativi oggi disponibili, il laser Q-Switched Nd:Yag si sta rapidamente affermando come uno degli strumenti più efficaci e sicuri *. Recentemente è stato prodotto un nuovo apparecchio in grado di rilasciare alte energie con una particolare successione di impulsi di brevissima durata (nsec) (PhotoacousticTechnology Pulse). Questo raggio di 1064 nm di lunghezza d'onda emesso dal laser riesce a stimolare in modo selettivo i fibroblasti presenti nel derma superficiale con un meccanismo di azione Foto Acustico e non termico, come invece fanno la maggior parte degli apparecchi oggi in commercio; ciò consente buoni risultati clinici e assenza di danno cutaneo, di croste e/o di ferite. Durante la seduta il raggio viene passato su tutta la zona interessata dai segni dell' invecchiamento così da stimolare in modo uniforme la cute; vengono effettuati due - tre passaggi del raggio fino a provocare la comparsa di un rossore diffuso. La particolare sicurezza del laser Q-Switched Nd:Yag consente di trattare anche persone con carnato scuro e zone sensibili come il contorno occhi, la zona perilabiale, il collo e le mani. Subito dopo la seduta la cute si presenta arrossata ed è presente una sensazione di lieve bruciore (simile ad una scottatura solare); il tutto si risolve in 1-2 ore. Talora possono comparire piccoli gonfiori (tipo pinzatura di insetto) e/o lievi ematomi puntiformi che regrediscono senza esiti nell'arco di 24 ore. Le persone possono tornare immediatamente alle normali attività lavorative senza alcun inconveniente o limitazione ed è anche possibile applicare un make-up subito dopo la seduta, così da mascherare i lievi segni del trattamento appena avvenuto. La terapia post-operatoria è semplice e consiste nell'applicare una crema antifiammatoria per alcuni giorni ed una protezione solare per qualche settimana. Il laser non ablativo riesce a "riattivare" in modo fisiologico la cute che diviene progressivamente più liscia riacquistando tono e luminosità. Per ottenere questi risultati sono necessari più trattamenti, di media cinque distanziati fra loro di 4 settimane, mentre i primi miglioramenti si possono apprezzare dopo due sedute. Essendo una terapia che riattiva naturalmente la formazione di collagene i risultati clinici sono soggettivi e variano in base a : età del paziente, profondità e sede delle rughe, grado di invecchiamento della cute, stile di vita , etc. I risultati estetici migliori si raggiungono nelle persone di età media con rughe iniziali, dove nella maggioranza dei casi si hanno ottime risposte cliniche. Il laser non ablativo si dimostra efficace soprattutto come terapia in grado di prevenire e ritardare la comparsa dei primi segni del tempo. E' evidente che i trattamenti, ambulatoriali e della durata di circa 20 minuti, pur riuscendo a "risvegliare" la pelle non possono arrestare e/o eliminare le cause biologiche che sono alla base dell'invecchiamento cutaneo. Sono perciò necessarie periodiche sedute di mantenimento  così da avere la cute sempre tonica e luminosa.
* ·       Karabudak O, Dogan B, Baloglu H. Histologic evidence of new collagen formation using a Q-switched Nd:Yag Laser in periorbital rhytidis. J dermatolog Treat. 2008 Apr 16:1-5   ·      
Berlin AL, Dudelzak J, Hussain M et al. Evaluation of clinical, microscopic and ultrastructural changes after treatment with a novel Q-switched Nd:Yag laser. J Cosmetol Laser Ther. 2008 Jun;10(2):76-9.  
·       Liu H. Dang Y, Wang Z et al. Laser induced collagen remodeling: a comparitive study in vivo on mouse model. Lasers Surg Med. 2008 Jan;40(1):13-9.   ·      
Goldberg DJ, Silapunt S. Q-switched Nd:Yag laser rithyd improvement by non ablative dermal remodeling. J Cutan Laser Ther. 2000 Sep;2(3):157-60.    

 

 

Post recenti